Teatroterapia & Astrologia
RI-CONTATTA LE TUE RADICI

Le radici sono quelle che ci danno equilibrio e stabilità nella vita e, se sono ben piantate a terra ci consentono di stare saldi, esattamente dove siamo, qui ed ora.
Quando le nostre radici non sono ben piantate, possiamo illuderci che vada tutto bene per un po’ di tempo, ma al primo vento forte saremo in balia delle raffiche, delle nostre emozioni, e avremo la sensazione che ci manchi letteralmente la terra sotto ai piedi.
Potremmo inoltre avvertire, a livello fisico, uno svuotamento energetico nella pancia, una mancanza di sensazioni nelle gambe o nella parte inferiore del corpo, che sembra quasi scomparire dalle anche in giù, accompagnata da un sovraccarico nella testa e da una fascia di tensione che separa la parte superiore da quella inferiore del corpo.

Il deficit da radicamento ha molte possibili cause, tra le quali potremmo identificare l’attitudine psicologica ad una falsa collocazione, che porta costantemente la nostra attenzione verso l’esterno, verso gli ideali, le aspettative e i giudizi altrui, anziché verso l’interno, dove potremmo percepire e gestire con più sicurezza le questioni che ci riguardano.
Una seconda attitudine psicologica potrebbe essere identificata con una tendenza alla falsificazione del nostro ritmo di vita, proiettandoci troppo nel futuro, all’inseguimento spasmodico di tutto ciò che dobbiamo fare, in contemporanea e nel minor tempo possibile, per poi ritrovarci immersi nell’insicurezza di non riuscire mai ad essere in tempo, oppure di non sentirci all’altezza del compito.

Viceversa potremmo proiettarci troppo nel passato, con l’effetto di rallentarci, se non addirittura di ritrovarci completamente fermi, a rimpiangere di aver sbagliato ancora una volta, di non essere stati capaci, di aver deluso le persone che avevano fiducia in noi.
Le paure, i sensi di colpa e ogni sensazione di fallimento diventano col tempo delle pesanti zavorre che ci costringono all’ immobilità e, rimanendo fermi, rischiamo di restare inchiodati alle nostre lamentele e di consumare proprio quelle energie che potrebbero esserci utili per sperimentare un nuovo tentativo.

Alcuni esercizi di centratura e radicamento possono aiutarci ad essere più presenti, consapevoli del nostro corpo e capaci di dirigere la nostra energia:
– spostare la nostra attenzione dall’esterno all’interno;
– spostare l’attenzione dalla testa alla pancia;
– invertire il movimento energetico che si è accumulato verso la testa;
– rallentare il ritmo del respiro e favorire il rilassamento;
– rivitalizzare la pancia e la parte inferiore del corpo portandovi attenzione.

Restare nel qui ed ora, ascoltando ciò che si fa, significa disperdere meno energie nello svolgere lo stesso numero di compiti di sempre e gustando ciò che si sta facendo poiché, quando siamo concentrati nel momento presente, possiamo assaporare veramente ciò che stiamo facendo ed imparare a dirigere la nostra attenzione, la nostra consapevolezza e la nostra energia dove desideriamo.
Inoltre, concentrarsi sul momento presente, genera gioia perché in un momento piccolo, il disagio che eventualmente possiamo avvertire è piccolo, ed abbiamo la possibilità di correggere la nostra rotta con uno sforzo minimo.
Il radicamento è alla base del nostro benessere, base sulla quale possiamo costruire la nostra casa come vogliamo, seguendo le nostre ispirazioni e con la certezza della stabilità. Una delle tecniche usate in Teatroterapia è quella del “grounding”, derivata dalla bioenergetica, per aumentare la sensazione di contatto tra i piedi e la terra. Avere grounding significa infatti avere i piedi ben piantati per terra ed essere sempre consapevoli di quale sia “il proprio posto”.


'Teatroterapia & Astrologia
RI-CONTATTA LE TUE RADICI' non ha commenti

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Vorresti condividere i tuoi pensieri?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

quattro × cinque =

Scroll Up