Pranoterapia Olistica
IL TIPO PSICOLOGICO LEGNO

Nello scorso articolo abbiamo parlato della costituzione Acqua, in questo secondo capitolo nel panorama delle Tipologie Costituzionali nella Medicina Tradizionale Cinese parliamo di quella che all’interno del ciclo dei 5 Elementi viene subito dopo: la costituzione Legno.
Le persone di costituzione Legno sono gli empatici per eccellenza.
Sentono la sofferenza altrui come se fosse loro e non riescono a delimitarne i confini faticando a capire se queste emozioni appartengono a se stessi o chi sta loro vicino. Questa difficoltà a definire gli spazi ed una forza guerriera che spesso porta ad un senso di onnipotenza viene rispecchiata anche verso se stessi quando, ad esempio perdono la percezione delle loro forze rischiando di esaurirsi ed accorgendosene solo quando è ormai troppo tardi.

Una buona costituzione Legno ha assoluta necessità di avere “radici in Terra e foglie nel Cielo”, ciò significa che deve essere in comunicazione con la “luce del Cielo” sentendosi libero di agire, spaziare e muoversi come le foglie nell’aria, ma allo stesso tempo le sue radici devono essere ben piantate in terra, dove hanno la possibilità di attingere stabilità e nutrimento, ancorandosi fermamente all’essenza, alla saggezza, alla prudenza. Questo equilibrio fa si che il suo ardore sia controllato e non si trasformi in aggressività; la “flessibilità” è infatti essenziale per un albero affinché non si spezzi durante il temporale. La tensione tra fermezza e movimento regola la flessibilità e permette all’albero di fiorire. Quando questo equilibrio manca, il tronco si spezza in due ed in Medicina Cinese si parla di eccesso di Acqua o Fuoco (a seconda se lo squilibrio sia più direzionato verso il movimento o la fermezza)e genererà frustrazione, patologie enteriche, rancore, rabbia, ecc, (Acqua) o rossore, patologie legate al vento, ictus, infarto, ecc (Fuoco).

In fitoterapia i rimedi cardine per equilibrare l’energia del Legno, elemento legato al fegato, sono il cardo mariano, il carciofo ed il tarassaco che si dimostrano ottimi alleati nelle situazioni sopracitate e nei casi di depressione, collera e incubi.
Le persone caratterizzate dalla tipologia Legno, fisicamente hanno spalle larghe, mani e piedi robusti e nodosi, unghie forti e buona muscolatura. Amano la primavera stare all’aperto, ed hanno solitamente un colorito olivastro. Il movimento del Legno è la proiezione in avanti (vento), spesso sono persone che guardano al futuro e sanno progettare gli eventi che verranno. Quando l’energia Legno è particolarmente Yang, il soggetto potrà risultare collerico ed entusiasta con la tendenza a posizionarsi sempre alla testa del gruppo. Si manifestano e si mostrano. Hanno problemi con il tempo perché si sentono sempre un po’ “spostati in avanti”, forniscono sempre la prima e l’ultima decisione e decidono subito, senza elaborare troppo.

Da questa caratteristica originano rettitudine e coraggio. Il coraggio, quindi, deriva dall’essere in asse con i cardini dell’esistenza (Acqua e Fuoco); elementi tra cui il Legno si trova sempre a dover stare in equilibrio: radici (Yin) e cielo(Yang), all’interno del ciclo dei cinque elementi si posiziona dopo l’Acqua e prima del Fuoco, viene alimentato dall’Acqua ed a sua volta alimenta il Fuoco bruciando, l’emozione del Legno, la rabbia, nasce dalla paura che è l’emozione insita dell’Acqua e può scegliere se stagnare in ansia o sublimare in gioia che sono le emozioni del Fuoco. Inoltre il vento, energia espressiva del Legno e della sua stagione, la primavera, si forma con l’incontro delle energie caldo e freddo. Le persone di costituzione Legno, inoltre possono essere grandi sportivi o artisti a seconda della loro capacità di trasformare l’energia che li caratterizza: la rabbia.


'Pranoterapia Olistica
IL TIPO PSICOLOGICO LEGNO' non ha commenti

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Vorresti condividere i tuoi pensieri?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

venti − tredici =

Scroll Up