Pranoterapia Olistica
IL TIPO PSICOLOGICO FUOCO

Eccoci arrivati al terzo capitolo del nostro viaggio all’interno delle costituzioni della Medicina Tradizionale Cinese
Seguendo il ciclo dei cinque elementi, siamo partiti dalla parte più Yin, l’Acqua, che rappresenta l’inverno, abbiamo poi osservato il Legno, la primavera, ed ora ci troviamo nella posizione più Yang, l’estate, il Fuoco Appunto.
Il Fuoco rappresenta l’apice dell’espressione, l’esplosione, l’esagerazione, il mettersi in mostra, l’apertura, insomma tutto ciò che può mostrarsi lo fa al massimo della sua energia in modo assolutamente dirompente ed in espansione, volubile e alle volte sfuggente, difficilmente controllabile.
Come gli altri elementi visti fino a qui anche l’energia del Fuoco può esprimersi attraverso il fisico e la personalità di un individuo, questo naturalmente accade quando questo tipo di energia è maggiormente presente rispetto alle altre. Vediamo in quale modo.

La costituzione FUOCO ha come organo di riferimento il Cuore, definito in Medicina Cinese “L’Imperatore, colui che regna senza governare”. Si dice che “…ha la carica di Signore e Maestro, emana lo splendore degli Spiriti…”, è infatti la dimora degli Shen (Spiriti), governa vasi e sangue, si manifesta nel viso e nella lingua, attraverso la parola e negli occhi tramite la luce che emanano.
Le persone Fuoco fisicamente sono ben proporzionate, alle volte hanno un fisico imponente, altre volte è delicato, comunque sempre “armonico”; non necessariamente bello, ma proporzionato. Si muovono in modo elegante e sciolto. La corporatura è spessa, hanno la testa piccola ed il viso tondo, a volte con arborizzazioni capillari sulle gote, capelli rossi o biondi spalle ed addome rotondi, emanano sensazione di calore, energia ed iperattività.
Hanno un’ andatura a passi abbastanza larghi, naturale, mani eleganti con dita più lunghe del palmo, apertura delle dita “a raggiera”; le unghie sono bombate, i polpastrelli rosei, il dorso della mano curato e levigato.

Sono persone espansive ed estroverse ma in alcuni casi possono arrivare ad una timidezza che serve a loro da protezione quando il mondo esterno non è in grado di cogliere la loro innocenza e purezza. Per loro il “sentire” ha più valore del “ragionare” e se non vogliono cadere in errore hanno bisogno di fidarsi del loro istinto piuttosto che del cervello.
Sono attenti ai rapporti umani, passionali e sensibili tanto che a volte i maschi Fuoco, per queste caratteristiche, possono apparire effeminati.
Sono rumorosi, generosi, ed idealisti, ridono in maniera fragorosa e quando si arrabbiano possono diventare pericolosi.
Le donne Fuoco spesso si dannano per amore e tutto l’andamento della loro vita dipende da quello della vita sentimentale.
Sono volubili, possono cambiare spesso idea sull’onda del momento proprio come una fiamma fa con il vento. Possono avere difficoltà a portare a termine le cose: spesso non riescono a “mettere in pratica”,non sanno da dove cominciare.
Il tipo Fuoco è sincero, se qualcosa non va glielo si legge negli occhi: occhi che sono un libro aperto. È un sognatore, sia di giorno che di notte; dove spesso fa incubi o sogni molto coinvolgenti. Alle volte è allegro senza un perché, può apparire fatuo, superficiale, ed ingenuo. Gli piacciono i giochi di gruppo e lo stare assieme. La sua energia tende ad andare dal centro verso l’esterno, in tutte le direzioni.
Ha bisogno che il suo Cuore sia “vuoto”, libero cioè da stress, pensieri ma anche da eccessi di gioia o eccitazione che vengono considerati disfunzionali e capaci quanto la tristezza di impedire il regolare benessere. Tutte queste emozioni in eccesso diventano calore interno e ledono il Cuore.

Queste persone quando sono in armonia possono fungere da guida con la sola presenza e Luce interna, come dei fari nel buio.
Hanno la capacità di far agire tutti, valorizzando le singole specificità in funzione di un obiettivo più grande, come il Cuore nutre ogni singola cellula in funzione della vita della persona nella sua interezza. Possono essere infatti ottimi manager o capi.
Oltre al Cuore, ci sono altri elementi del corpo umano collegati al Fuoco; uno è l’ Intestino Tenue.
Le persone con una spinta più Yang, connesse quindi maggiormente a questo viscere, hanno la capacità di distinguere, discernere e scegliere, proprio come l’Intestino fa con ciò che di “puro ed impuro” introduciamo nel nostro corpo.
Nel panorama dell’energia Fuoco poi abbiamo il Pericardio conosciuto come “Ministro del Cuore” proprio per la sua funzione di fare da tramite tra l’Imperatore e tutti gli altri “sudditi”, consentendo solo ai rischi accettabili di giungere al Cuore sia in termini patogeni che emozionali, ed è lui che consente al Cuore di aprirsi ad emozioni o sentimenti. Infatti il punto di digitopressione per favorire l’apertura del Cuore si trova proprio sul meridiano del Ministro del Cuore, ed è il numero cinque chiamato Jianshi, in italiano Intermediario appunto. Si trova quattro dita trasverse sopra la piega del polso nel centro, in mezzo ai tendini.

Gli individui con questo tipo di connessione sono persone con forte sensibilità, molto protettive nei confronti di chi amano, che sanno valutare in termini di rischio/guadagno, con spiccate capacità di mediazione. Sono persone che se ferite possono decidere di chiudersi in maniera definitiva e di non dare neppure la possibilità di spiegazioni a chi ha creato loro danno, di contro sono capaci di grande apertura e amore.
In fitoterapia la pianta che aiuta il Cuore ed il suo Ministro è il biancospino. É indicata infatti per disturbi legati all’ansia, sensazione di oppressione toracica, insonnia cosiddetta da Cuore, eccesso di emozioni, tristezza, frustrazione, tachicardia, afte, calore, ipertensione, arrossamento del viso, urine scure, sete di bevande fredde e sapore amaro in bocca.
Inoltre introdurre nella propria dieta tarassaco, valeriana, lattuga, spirulina, mela, anguria, germogli, menta e coriandolo, evitando alcolici, caffè, cibi troppo speziati e cercando di mangiare lentamente può essere di grande aiuto per questa tipologia di persone.
Ogni tipologia tende a soffrire dei disturbi tipici della loggia cui appartiene, quindi il tipo Fuoco tenderà a soffrire di problemi che riguardano la coppia Cuore/Piccolo intestino. Ad esempio: alcuni tipi di disturbi psichici, emotivi e del sonno, intolleranze alimentari, coliti.


'Pranoterapia Olistica
IL TIPO PSICOLOGICO FUOCO' non ha commenti

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Vorresti condividere i tuoi pensieri?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

19 − nove =

Scroll Up