Pranoterapia Olistica
IL TIPO PSICOLOGICO METALLO

Il nostro viaggio all’interno delle costituzioni nella Medicina Cinese termina qui, con il quinto ed ultimo elemento. In verità il panorama costituzionale è molto più vario perché comprende anche i meridiani straordinari, i piani energetici e così via. Sicuramente in futuro approfondiremo l’argomento toccando anche questi aspetti. Quello dei cinque elementi rimane a mio parere il più completo, esaustivo e di semplice comprensione essendo gli stessi la rappresentazione di ogni movimento esistente in natura. È bene precisare che queste sono descrizioni assolutamente allegoriche e grossolane che descrivono una tipologia precisa, non una persona; in verità noi tutti possediamo tutti e cinque gli elementi, e quello, o quelli prevalenti determinano le caratteristiche fisiche e psicologiche più evidenti.

Vediamo oggi il movimento che raffigura l’Autunno, iniziare, quindi a tornare all’interno di se stessi per promuovere il rinnovamento. Il Metallo non è ancora la “morte fine alla rinascita”, quel compito è prerogativa dell’Acqua, esso raffigura invece il movimento subito precedente; iniziare cioè a chiudersi, sdraiarsi prima di dormire, prepararsi all’introspezione proprio come l’Autunno prepara all’Inverno. Separarsi dall’esterno per poi ricongiungersi con se stessi.
Le persone con costituzione spiccatamente Metallo sono soggetti che fisicamente danno l’impressione di essere taglienti, penetranti; longilinee, hanno naso acuto, spalle strette e pelle secca, sono soggetti sensibili al freddo ed agli agenti esterni dai quali sentono di subire aggressioni. Sono generalmente precisi ed ordinati fino a sfociare in atteggiamenti pignoli e puntigliosi, hanno una naturale tendenza a chiudersi ed il loro sentimento prevalente è la tristezza. Quando sono in equilibrio con se stessi sono capaci di vivere questa emozione come gioiosa malinconia, altrimenti il pensiero può diventare ossessivo ed in casi estremi paranoia.

Il soggetto Metallo è rigido e affilato come una lama e come una spada emette sentenze. É permaloso e sensibile agli attacchi alla propria persona che difficilmente dimentica. É generalmente ligio alle regole e rispetta le leggi e l’ordine (inteso come ordine sociale).
Possiede inoltre un forte istinto di autoconservazione e la caratteristica di essere particolarmente parsimonioso.

La tristezza è l’energia che muove la loggia del Metallo il suo movimento è la chiusura, la introspezione, l’auto osservazione, essa ha la funzione di prendersi del tempo per se stessi andando a toccare le proprie parti più oscure e nascoste e farci pace. Siamo abituati a giudicare le persone depresse ma non per forza si tratta di un sentimento dannoso. Purtroppo la depressione, che è l’espressione massima della tristezza, viene vista al giorno d’oggi come una malattia e si cerca di debellarla in tutti i modi perché dobbiamo stare al passo con i tempi sfrenati della società moderna e non ci è dato di fermarci per guardare dentro noi stessi, non c’è tempo! Bisogna produrre!
La cura farmacologica allevia i sintomi e non permette il naturale decorso di questo processo che è in tutto e per tutto un normalissimo atto del nostro corpo e della nostra mente che somiglia al gesto di leccarsi le ferite di alcuni animali.

Per interpretare l’energia del Metallo bisogna pensare all’autunno e al tramonto, se si è in armonia durante questa stagione o fase della giornata si ha un senso di pace, languore, sana malinconia, altrimenti sopraggiunge la tristezza.
Il naturale decorso della depressione porta alla nascita della rabbia, forte energia rinnovatrice, che porta ad una spinta verso l’uscita da questo stato.
Essendo il Metallo la sede dei Polmoni e dell’Intestino Crasso, facilmente queste persone potranno avere maggiore sensibilità in queste zone, saranno infatti soggetti a riniti (che simboleggiano le lacrime non espresse), allergie (che psicosomaticamente sono il disturbo legato al sentirsi attaccati più di quanto non lo si sia veramente) e stipsi (la fatica a lasciar andare). I lutti e le separazioni spesso portano a sintomi che bloccano il respiro come ad esempio l’asma che può facilmente venire superata semplicemente affrontando il trauma. Lo stesso problema può presentarsi quando si vivono situazioni di eccessivi compromessi che a lungo andare tendono a “soffocare”. Infatti il muscolo che separa la parte superiore dalla parte inferiore del torace, il diaframma, che è energeticamente incaricato di separare ciò che è puro da ciò che non lo è, si contrae effettuando un’opera di costrizione su tutti i meridiani che passano in quella zona.
Questo lavoro di distinzione tra “pulito e “”sporco” ci aiuta a capire la connessione tra i Polmoni e l’Intestino Crasso che ha un incarico simile. Nella sua valenza psichica sovente la difficoltà di relazione soprattutto tra mamma e bambino si esprime con la stitichezza che rappresenta la incapacità a lasciar andare gli scarti, buttare via ciò che non serve. In questi casi la sola domanda: “c’è qualcosa che vorresti buttare e non riesci? Hai un attaccamento viscerale a qualcosa o qualcuno?” sblocca il piano emotivo e di conseguenza quello fisico.
All’interno dei cinque elementi cinesi il Metallo rappresenta sia il processo di raffinamento che la pura essenza, il suo prodotto.
Significa perdita, riduzione, crisi, ma per arrivare finalmente al risultato più ambito: la purezza.
Infine alcuni consigli di uso comune: ci sono molti rimedi fitoterapici atti ad aiutare i polmoni (menta, peperoncino, eucalipto, pepe, zenzero, ecc) e l’intestino crasso (rimedi lassativi e purganti vari) ma pochi conoscono la valenza dello spumante o dello champagne (bevuti con moderazione) come coadiuvante per l’energia del polmone, e che spesso basta solamente aumentare l’acqua nella propria dieta per risolvere la stitichezza. Inoltre c’è una differenza “terapeutica” tra pepe e peperoncino; il primo è un rimedio per la tosse mentre il secondo per le malattie da raffreddamento.


'Pranoterapia Olistica
IL TIPO PSICOLOGICO METALLO' non ha commenti

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Vorresti condividere i tuoi pensieri?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

15 − tre =

Scroll Up