Naturopatia & Astrologia
SCORPIONE: DEPURAZIONE E RINASCITA

Eccoci giunti al periodo di novembre, siamo nel mese dello Scorpione in cui la purificazione e la trasformazione di tutte le energie più dense di noi vanno mutate per portare rinascita e vita nuova. Questo processo avviene in primo luogo partendo dal corpo, andando profondamente a detossinarlo e a drenarlo dalle sostanze nocive per poi ritrovare una rinnovata vitalità.

Che cosa si intende con la parola tossina?
La parola tossina viene di solito utilizzata per descrivere tutti quei prodotti di scarto che il nostro organismo libera quando produce energia, digerisce cibi, trasporta sangue e mette in movimento i muscoli. Vi sono momenti in cui la produzione di tossine può risultare esagerata, per esempio quando si segue un regime alimentare errato o si eccede con tè, caffè, alcolici o tabacco o ancora si assumono farmaci in grande quantità. In questi casi il fegato e gli altri organi deputati alla eliminazione di queste sostanze di scarto (intestino, reni, pelle) possono essere in sovraccarico e non riuscire a completare perfettamente i processi di depurazione del corpo.

Il principale organo preposto a neutralizzare queste sostanze dannose è il fegato che filtra il sangue per rimuovere le tossine più estese, smembrando le sostanze chimiche indesiderate. Per una depurazione efficace del nostro organismo è fondamentale aiutare il fegato in questo processo e al contempo fare anche un buon drenaggio che permetta l’eliminazione delle tossine accumulate attraverso reni, intestino, pelle e polmoni. Impariamo a riconoscere i segnali mandati dal corpo che ci dimostrano un elevato carico di tossine: mal di testa frequenti, gas intestinali, disturbi digestivi, sudorazione eccessiva, eczemi, pruriti cutanei, cellulite, stanchezza, sonnolenza dopo i pasti e dolori muscolari. In questi casi è bene correre ai ripari intraprendendo un programma di detossinazione profonda.
Il fegato è il principale organo di disintossicazione del corpo, processo che avviene in due fasi: in primo luogo le tossine sono combinate con enzimi che le rendono solubili in acqua, poi sono associate a composti organici, passano nella bile e sono espulse attraverso l’intestino. Il fegato è uno dei pochi organi che può rigenerarsi, se ne viene asportata una parte o, se danneggiato, può ricrescere fino a tornare alle sue dimensioni originali. Ecco le piante che possono aiutare le sue funzioni detossinanti.

Il cardo mariano, chiamato nella tradizione popolare anche cardo di Santa Maria, è l’erba migliore per agevolare la funzione e la rigenerazione delle cellule epatiche.
La silimarina, sostanza contenuta nel cardo, ha effetti contro molti tipi di tossine chimiche e ambientali, inclusi alcool e droga, ed è molto utile nel caso di malattie epatiche e allergie alimentari. Possiamo assumere questa pianta in tintura madre o in estratto secco per un periodo di almeno due mesi. E’ opportuno ricordare che, aumentando la pressione arteriosa, non dovrebbe essere utilizzato da soggetti ipertesi.
La radice di tarassaco è un altro ottimo rimedio, in quanto induce il fegato a lavorare meglio, stimolando anche la digestione, la produzione di bile e il corretto funzionamento intestinale. Contribuendo a mantenere la flora batterica intestinale in ottime condizioni, è la scelta migliore per i soggetti stitici. Controindicata, invece, in caso di gastrite e di calcoli biliari.
La curcuma aiuta il corpo a liberarsi dalle tossine attraverso la bile ed è una sostanza antiossidante e antinfiammatoria fantastica. La curcumina in essa contenuta non viene assimilata facilmente dal nostro organismo. Per questo motivo, al fine di assorbire meglio i suoi principi attivi, se utilizziamo la curcuma in cucina, aggiungiamo una spolverata di pepe nero sui nostri cibi, una sostanza che aumenta notevolmente la biodisponibilità della curcumina, oppure, dato che è liposolubile, sciogliamola in una sostanza grassa come l’olio di cocco o il ghee, il burro chiarificato.
Se prendiamo integratori, scegliamo quelli formulati con il pepe nero oppure, al momento dell’assunzione, ricordiamo di associare anche un cucchiaino di olio di cocco.


'Naturopatia & Astrologia
SCORPIONE: DEPURAZIONE E RINASCITA' non ha commenti

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Vorresti condividere i tuoi pensieri?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

quattro × uno =

Scroll Up