Naturopatia & Astrologia
L’ACQUA e L’INVERNO/2

Gli organi dei Reni in Medicina Tradizionale Cinese sono collegati all’elemento Acqua e alla stagione invernale. Il collegamento a questo elemento è di facile intuizione: i Reni governano il metabolismo dei liquidi dell’organismo. Questi ultimi sono metabolizzati dal Polmone che li dinamizza, li diffonde e ne favorisce la discesa verso il Rene. Un altro aspetto dell’azione del Rene sull’acqua corporea è dato dal controllo dei meccanismi di apertura e di chiusura con l’espulsione dei liquidi in eccesso o con la loro ritenzione quando necessario. Dal Rene dipendono la robustezza e l’elasticità delle ossa e dei denti, l’abbondanza e la lucentezza dei capelli, la buona funzionalità delle orecchie e dell’udito. Lo scheletro rispecchia le caratteristiche dell’Elemento Acqua perché è rigido e forte, ma anche elastico allo stesso tempo. L’orecchio, invece, ha una forma di embrione o di fagiolo che ricorda quella del Rene. Spesso nelle malattie renali si possono verificare dei sintomi a carico dell’orecchio come gli acufeni.

Tra i sapori la correlazione è con il salato. Se pensiamo a un sapore eccessivamente salato capiamo facilmente come possa indebolire l’energia renale; al contrario, un salato moderato, come per esempio quello proveniente dalle alghe o dal gomasio (preparazione fatta con semi di sesamo e sale marino integrale), è in grado di nutrire e fortificare l’organo. Da un punto di vista caratteriale, il movimento Acqua custodisce la determinazione e la volontà. L’acqua rappresenta la saggezza perché si lascia andare senza forma ma quando viene canalizzata racchiude una forza invincibile che supera ogni ostacolo. Allo stesso modo il Rene custodisce la forza psichica e la volontà di realizzare gli obiettivi di ciascuna persona. L’energia renale è anche collegata alla capacità mnemonica, alle funzioni neurologiche e alla volontà di vivere. Quando vi è debolezza nell’organo si possono riscontrare mancanza di risolutezza e di determinazione nel portare a termine i propri compiti, smemoratezza e uno stato di senilità precoce.

La volontà può essere minata dalla paura e dagli shock. Il timore, il cattivo presentimento e l’ansia generalizzata bloccano il movimento fluido tipico dell’Acqua e, conseguentemente, indeboliscono i Reni e tutte le altre parti del corpo collegate a essi. Per stare davvero bene in inverno, la Medicina Cinese suggerisce alcuni consigli pratici da prendere in considerazione nella vita di tutti i giorni. Per proteggere l’energia renale, non bisognerebbe affaticarci eccessivamente: è bene mantenere uno stato di tranquillità e di serenità, evitando gli eccessi di emozioni. Le attività mentali andrebbero moderate attraverso la pratica del qi gong, un sistema di esercizi comprendenti posture e tecniche di respirazione che favorisce la resistenza alle malattie ed è in grado di mantenere la calma e la serenità. Per accumulare energia yang, che poi sarà impiegata durante le successive stagioni della primavera e dell’estate, è bene alimentarsi in modo calorico. Noci, carote, castagne e patate dolci sono prodotti alimentari ideali per la stagione invernale. Viene suggerito di mangiare cibi dal gusto amaro e di evitare quelli eccessivamente salati.

Durante i mesi invernali è meglio andare a letto presto e alzarsi tardi. Gli ambienti della casa devono essere sempre arieggiati, aprendo le finestre ogni giorno per evitare l’accumulo di microbi, germi e virus. L’ultimo consiglio è inerente l’attività fisica. A causa del clima freddo, molti sono riluttanti a fare ginnastica in inverno. La medicina cinese consiglia di praticare esercizio fisico all’aria aperta. Grazie allo stimolo del freddo i muscoli e i vasi sanguigni si contraggono, rendendo rapido il battito cardiaco, più profonda la respirazione, rafforzando il metabolismo facendo aumentare il calore fisico del corpo. Attraverso un’attività fisica all’aperto è possibile, inoltre, rafforzare la nostra resistenza al freddo.


'Naturopatia & Astrologia
L’ACQUA e L’INVERNO/2' non ha commenti

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Vorresti condividere i tuoi pensieri?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

quattordici − 13 =

Scroll Up