Naturopatia & Astrologia
IL VOLTO
UNA MAPPA CHE CI MOSTRA COME STA IL NOSTRO CORPO

Continuiamo il nostro viaggio nei canoni della bellezza del segno della Bilancia e parliamo del viso. L’antica medicina cinese sostiene che tutti gli organi interni si manifestano all’esterno sulla pelle. Il volto è la prima realtà di ognuno che balza immediatamente all’occhio: con il viso, non solo ci si presenta agli altri caratterialmente, ma si forniscono anche preziose informazioni sullo stato di salute dell’organismo. Partiamo dalle sopracciglia che danno indicazioni sulla vitalità e sulla forza. Sarà una consolazione per le persone con sopracciglia fitte e folte, sapere che la loro costituzione è vigorosa e forte.

Dal punto di vista caratteriale, alcune scuole di fisiognomica, sostengono che gli individui gelosi per natura hanno le sopracciglia che tendono a unirsi oppure una forte crescita di peli tra le arcate sopraccigliari. Se i peli crescono verso il basso, la persona sarà pessimista. Quando la peluria è arruffata non si è bene in grado di concentrarsi; se invece è ricciuta la mente è volubile e incostante. Sopracciglia naturalmente molto arcuate, a triangolo o con la forma che ricorda quella di un boomerang, sono indici di capacità decisionale e di risolutezza. Gli occhi in medicina cinese rispecchiano il fegato. Un occhio arrossato è segno di cogestione del fegato, mentre la parte sottostante, per intenderci la zona in cui si formano le occhiaie, riflette la salute del rene. Gli individui che presentano le occhiaie possono avere l’apparato renale carente di energia oppure possono aver abusato di cibi salati come gli insaccati, alimenti che, mangiati in quantità eccessiva, indeboliscono gli organi emuntori renali. La presenza delle borse è indice di un’assunzione smodata di frutta, succhi o acqua.

In fisiognomica l’occhio rivolto verso il basso indica pessimismo e che l’individuo è in grado di amare un’altra persona per quello che è, piuttosto che per quanto ci si aspetta o si spera da lei. Gli occhi rivolti all’insù sono associati alla sensualità. Occhi infossati sono indice di grande introspezione, al contrario occhi grandi e sporgenti portano dinamismo, versatilità, curiosità e una propensione all’apertura verso l’esterno. Se una persona è equilibrata gli occhi sono distanziati in una misura normale e sono abbastanza grandi: ciò indica amore per il bello, ricchezza interiore e molteplicità di interessi. Gli individui più inclini alla spiritualità sono in grado di sostenere lo sguardo altrui serenamente, senza aggressività, intento provocatorio o nervosismo. Un modo di guardare sfuggente può essere indice di diffidenza, menzogna, mancanza di autostima o timidezza.

Nella zona dell’attaccatura del naso, tra gli occhi e le sopracciglia, si può capire lo stato di salute del pancreas: rughe profonde sull’area possono denotare una debolezza costituzionale di questa parte dell’organismo. La bocca, invece, rappresenta l’intestino per cui si può facilmente dedurre che se le labbra sono gonfie l’organo intestinale potrebbe essere espanso, se sono sottili, invece, l’intestino potrebbe risultare contratto. Cosa dire delle orecchie? Se si pensa alle raffigurazioni del Buddha, da sempre le orecchie grandi sono sinonimo di saggezza, spiritualità e intuito. Un orecchio piccolo, invece, denota umiltà, senso del dovere ma anche maggiori difficoltà nella realizzazione pratica.


'Naturopatia & Astrologia
IL VOLTO
UNA MAPPA CHE CI MOSTRA COME STA IL NOSTRO CORPO' non ha commenti

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Vorresti condividere i tuoi pensieri?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

nove − 6 =

Scroll Up