VIRGO4

IL TIPO VERGINE: “TE L’AVEVO DETTO!”

Uno dei lati d’ombra dei nati nel mese Vergine è la presunzione di essere (sempre?!) nel giusto, che appare piuttosto innocente in superficie ma può risultare poco costruttiva sul lungo periodo. 

Se sei in relazione con un tipo Vergine potresti non avere l’opportunità di scoprire, imparare o  pensare qualcosa che lui già non abbia imparato, saputo e sperimentato prima di te e… meglio di te! 

Questo potrebbe abbassare in maniera insidiosa la tua creatività e a piccoli e impercettibili passi erodere la tua autostima e la fiducia nelle tue reali capacità.
 

Questa sindrome si collega a una delle ossessioni del tipo Vergine: la paura di sbagliare, di non aver conosciuto, etichettato e classificato qualcosa, mancanza che sarebbe intollerabile.
 

Essere “umani” significa però proprio questo: confrontarsi quotidianamente con la possibilità di compiere un azione che col senno del poi possa essere considerata uno sbaglio. Il tipo Vergine deve imparare a superare il proprio limite di non saper riconoscere il valore evolutivo dell’errore e fa di tutto per sopprimere la possibilità di commetterli, cercando di rimuovere l’imprevedibilità e l’irregolarità dalla sua esistenza.
 

Una delle sue frasi ricorrenti potrebbe essere: “Io te l’avevo detto!” Frase che farà sentire l’altro in costante difetto davanti all’aspetto presuntuoso e il tipo Vergine vagamente soddisfatto di farsi spettatore proprio di quell’errore che ti aveva avvisato di non compiere.
 

Questo è un altro dei suoi sistemi per non permettere che avvenga qualcosa di inaspettato, confuso e incompleto, un modo che gli consente di affermare soprattutto il suo “buon senso”. 


'IL TIPO VERGINE: “TE L’AVEVO DETTO!”' non ha commenti

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Vorresti condividere i tuoi pensieri?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

due − 1 =

Scroll Up