FELICE EQUINOZIO di PRIMAVERA
FELICE NUOVO INIZIO ALLA TUA VITA!

“Primavera non bussa, lei entra sicura,
come il fumo lei penetra in ogni fessura,
ha le labbra di carne e i capelli di grano,
che paura, che voglia che ti prenda per mano,
che paura che voglia che ti porti lontano”.
(Fabrizio De André)

 

Oggi, mercoledì 20 marzo, alle ore 22.58 si festeggia l’inaugurazione del nuovo anno zodiacale con l’ingresso del Sole nella Costellazione Ariete, un Capodanno che si sovrappone all’equinozio di Primavera e alla rinascita della Madre Terra, la quale, con impeccabile puntualità, si rivela al nostro sguardo attraverso l’energia dirompente dello schiudersi delle gemme sugli alberi che segnano il tempo dell’inizio, del risveglio e della ripartenza.
L’Equinozio, nel calendario solare, segna un momento di magico equilibrio tra le ore diurne e notturne, rappresenta la divisione perfetta delle due metà del cielo che scandiscono il nostro giorno. Questo veloce passaggio, riflesso sul piano psicologico, evoca la possibilità di trovare l’unione tra due estremi, di poterli riconoscere entrambi come parti fondanti della stessa unità e, inoltre, la possibilità di trovare il delicato punto di fusione tra le parti consce e inconsce della psiche.

Il Calendario Zodiacale inizia con il mese Ariete, quando il ciclo vegetativo dell’intera natura decreta la fine dell’inverno, attraverso una magnifica esplosione di vita e di colore che spinge i primi germogli a emergere alla luce del Sole.
La spinta verticale del seme in Primavera è il simbolo della nuova Vita che esprime il suo impulso in modo incondizionato, precipitoso, avventato e talvolta prematuro, rinnovando il ricordo che ogni essere che vive sulla Terra possiede in sé stesso la possibilità di una nuova nascita dopo aver attraversato il passaggio oscuro, freddo e buio della morte invernale.
L’Equinozio di Primavera rappresenta l’Archetipo dell’inizio, della spinta ad abbandonare il vecchio per proiettarsi alla conquista del nuovo, dello sforzo necessario a farlo nascere, dell’entusiasmo, del coraggio inconscio e della voglia di continuare a credere nella vita mantenendo intatti i sogni e i desideri della prima infanzia.

Giovinezza, vitalità, allegria, sana aggressività, forza e baldanza sono le caratteristiche del maschio giovane e ardito del gregge che si riflettono nell’Equinozio di Primavera come inaugurazione del mese Ariete, la cui forza simbolica è quella di spalancare porte e finestre per urlare al Mondo un simbolico “Io Esisto!!!”, manifestare la propria presenza al mondo, dirigere sé stessi alla conquista dei propri obiettivi di sopravvivenza, dimostrando di saper competere con successo coi propri simili grazie alla propria capacità di attacco e difesa.
Marte, Angelo Custode del mese Ariete, insieme al Sole, è l’energia vitale in grado di esaltare tutto ciò che è virile, coraggioso, attivo e aggressivo ed è anche simbolo primario dell’impulsività sessuale. L’Equinozio di Primavera, simboleggiato da Marte, trova il suo corrispettivo in quello d’Autunno, rappresentato dalla dea dell’amore e dell’armonia Venere. Marte e Venere, nei miti, come nel Calendario solare che questi miti per sincronicità rispecchiano, sono due apparenti opposti che non possono non attrarsi e completarsi rendensosi conto che nessuno più fare a meno dell’altro, essendo, in reltà, due diverse espressioni della stessa dimensione psichica.

Se chiedessimo a un tipo psicologico Ariete che significato abbia per lui la Primavera, molto probabilmente ci risponderebbe in questo modo: “É l’inizio della vita: si esce dal tunnel, la luce vince sulle tenebre invernali, si rinasce con la forza e la fragilità delle gemme che sbocciano sugli alberi, confortati dalla bellezza delicata dei fiori e delle foglie nuove, dal clima che diventa mite e gradevole, a misura d’uomo!”
Questa risposta sarebbe un’ulteriore prova del principio di sincronicità junghiano: l’energia presente sulla Terra in ognuno dei dodici momenti in cui il Sole illumina e riscalda in modo diverso questo pianeta (visto dalla prospettiva dell’emisfero Nord) trova rispecchiamento in tutto ciò che in quel determinato momento “nasce” su questa terra. La primavera, in modo ancora più smaccato e dichiarato degli altri cambiamenti stagionali, ci ricorda che i cambiamenti emozionali e biologici che si verificano nella psiche umana sono strettamente connessi ai quelli ciclici del solare calendario Zodiacale e della natura terrestre di cui siamo figli.


'FELICE EQUINOZIO di PRIMAVERA
FELICE NUOVO INIZIO ALLA TUA VITA!' non ha commenti

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Vorresti condividere i tuoi pensieri?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

2 × cinque =