IL FILM DELLA SETTIMANA:
LA CADUTA DELL’IMPERO AMERICANO

RI-CONTATTA IL TUO AQUARIO INTERIORE
e USA LA TUA SUPER-MENTE PER IMPARARE AD AMARE.

IL FILM DELLA SETTIMANA: LA CADUTA DELL’IMPERO AMERICANO
di DENYS ARCAND, CANADA 2018
Con: Alexandre Landry, Remy Girard.
Durata: 127 minuti.
Uscita cinema: 24 aprile 2019.

Denys Arcand si può solo odiare o amare. Noi non possiamo che amarlo per la sua capacità, almeno come autore di cinema, di aver illuminato al meglio l’energia del mese in cui è nato, il Granchio. Immaginando la sua crescita interiore, in quanto uomo, parallela alla sua filmografia, appare evidente come egli abbia saputo integrare sempre meglio la sua Ombra Aquario, l’energia meno facile da gestire per il tipo psicologico Granchio. Oggi, a 77 anni, la sua ultima opera è la celebrazione di come si possa usare l’intelligenza superiore di cui ogni essere umano a livello di potenziale innato è dotato (l’Aquario) per aiutare chi ha inciampato nel cammino verso l’individuazione a tirarsi su e a riprendere la sua strada verso la felicità (Granchio).

Il prologo del film rappresenta una delle scene più politiche e psicologiche mai viste sul grande schermo e, allo stesso tempo, una delle più divertenti, portando lo spettatore a ridere per tutta la sua durata su un tema profondamente junghiano: quanto sia ostico essere felici quando si scopre di essere minoranza perché si è dotati di una capacità di “intelligere” il Mondo diversa (alcuni direbbero “superiore”) da quella della maggioranza.

Pierre-Paul, il protagonista del film, è un perfetto simbolo archetipico di quanto l’intelligenza possa essere un handicap all’affermazione sociale, fino a quando non si impara a “venderla” al mondo. Pierre-Paul ha un dottorato in filosofia, conosce a memoria brani dei più importanti filosofi dell’umanità, ha uno sguardo lucidissimo sugli aspetti politici, economici e sociali del mondo in cui vive, quello occidentale, dominato dalle logiche del mercato. Pierre-Paul, però, per proteggersi da quelle che considera le brutture del mondo, si è chiuso in una torre d’avorio intellettuale in modo da non vedere la sua più grande ombra: la capacità di aprirsi al TU in modo intimo e profondo. Il viaggio eroico di Pierre-Paul alla scoperta della sua anima e del significato dell’Amore, rappresenta alla perfezione il viaggio eroico del Tipo Aquario, alla scoperta della sua Ombra Granchio.

Denys Arcand mette in scienza questo processo di crescita e di apertura ai sentimenti del suo protagonista attraverso una storia che potrebbe sembrare un thriller politico ma che, sempre di più, man mano che il film procede, diventa una commedia romantica acutissima e divertentissima e coi tratti commoventi della favola.

Mentre all’inizio del film Pierre-Paul non può fare a meno di credere di non essere meritevole di vero amore, e che non gli resti quindi che “comprarlo”, trovando altri “emarginati sociali” con cui condividere la sua emarginazione, riuscirà , alla fine, a dare un significato “positivo” alla sua diversità, ad accettarla e, quindi, ad amarsi. Amare se stesso, e la propria unicità, è la premessa, per ogni tipo psicologico Aquario, per potersi fare amare dal mondo per quello che è. Amare se stesso, per qualunque essere umano, è la premessa per riconoscere, nelle proprie diversità, ciò che lo rende unico e speciale. 

STELLE INTERIORI RISVEGLIATE: 10/12 
di Danilo Talarico

Impara ad usare le immagini, l’arte e il cinema come strumenti attivatori di un dialogo proficuo tra te e il tuo inconscio! Partecipa ai corsi del CPAmilano – Accademia di Psico(astro)logia Junghiana e apprendi come usare le più moderne tecniche immaginative di self-coaching e auto-guarigione


'IL FILM DELLA SETTIMANA:
LA CADUTA DELL’IMPERO AMERICANO' non ha commenti

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Vorresti condividere i tuoi pensieri?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

5 + dodici =

Scroll Up