Aura-Soma® & Cromoterapia
DOLCE ARANCIONE
DOVE GUARISCONO LE EMOZIONI

“L’arancione,
incontro tra il rosso e il giallo,
esprime sicurezza, salute e serietà,
e può essere paragonato al forte suono di una campana,
di un contralto o di una viola”
(Vasilij Kandinskij)

 

Il secondo chakra si chiama Svadhisthana, che in sanscrito significa dolcezza. È localizzato circa tre dita sotto all’ombelico e collegato nel corpo fisico agli organi sessuali, alla vescica, agli intestini e regola i liquidi nel corpo. È infatti legato all’elemento acqua che simboleggia le emozioni. Come l’acqua, anche le nostre emozioni dovrebbero fluire, adattarsi e muoversi in una dinamicità che permette all’essere umano di perdere il controllo della mente e lasciarsi andare alle percezioni e alle esperienze per poter vivere appieno la vita e i suoi piaceri. Svadhisthana è il chakra legato alla sessualità e al colore arancione. Ha una connotazione energetica femminile, ricettiva e passiva, che accoglie e, insieme al primo chakra, che stimola la creatività non solo artistica, ma anche sessuale e riproduttiva. I due chakra sono strettamente legati tra loro e lo squilibrio del primo inevitabilmente si riversa anche sul secondo.

Nell’arancione si apre il mondo sensoriale dell’essere umano, della sensualità intesa proprio come l’apertura di questi canali di percezione che fanno da ponte tra il mondo esterno e il nostro mondo interiore. Tali informazioni vengono rielaborate e prendono la forma fluida e instabile delle emozioni che per loro natura altro non sono che reazioni a tali sensazioni e dipendono spesso dal nostro stato di equilibrio interiore. Controllare le emozioni è pratica molto dispendiosa a livello energetico che, se protratta congela l’individuo in una sorta di immobilità e freddezza interiore, allontanandolo da se stesso e dagli altri. Se pensiamo all’iceberg ci rendiamo facilmente conto di come sia l’effetto di un secondo chakra chiuso o rallentato. C’è ancora l’acqua fresca e fluida nel suo nucleo, ma è sepolta da uno spesso strato di ghiaccio che lo isola dall’ambiente esterno non permettendo al dentro e al fuori di contattarsi e fondersi. In un tale quadro energetico si vive il senso di separazione che rende l’essere umano tanto infelice.

Noi siamo programmati per il piacere; sin da piccoli, biologicamente, siamo progettati per procurarci la soddisfazione dei nostri piaceri. Tutti abbiamo testimoniato il disperato pianto di fame di un neonato che cerca la mamma e potuto poi constatare il suo viso beato dopo aver ricevuto l’atteso nutrimento. Il contatto col seno materno non nutre solo la fame fisica del piccolo, ma anche il bisogno assoluto di contatto e contenimento che il bambino ha sin dalla nascita. Siamo l’unica specie animale che nasce con questo bisogno: il calore umano, la dolcezza del latte materno, dell’abbraccio e dello sguardo amorevole dell’adulto permettono al neonato di sentire il piacere della vita e la sicurezza dell’essere accudito e amato. E tutte queste sensazioni sono proprio alla base del piacere e della sessualità.

Per questo motivo il colore arancione è il colore della sacralità della vita e della beatitudine. Qual è la beatitudine più profonda e appagante del sentirsi uniti al creatore, che è madre e padre insieme? Per questo motivo i monaci tibetani usano drappeggiare attorno al loro corpo un tessuto arancione carico a simboleggiare l’abbraccio amorevole dell’universo.Inoltre, fateci caso, anche in natura i cibi arancioni come la carota o la zucca hanno un sapore dolce e donano un immediato senso di allegria e benessere. Questo è l’effetto dell’arancione sulla psiche umana: dona un calore più moderato del rosso, che attiva dolcemente, rallegrando la persona. È infatti il colore del benessere per eccellenza, usato spesso da molti operatori olistici per arredare i loro studi o stampare i loro biglietti da visita.

È il colore della salute. Il significato di questa associazione ce lo spiega bene il sistema Aura-Soma®. La bottiglia Equilibrium B26 è quella associata al secondo chakra. È infatti arancione su arancione ed è una delle più vendute al mondo. Arancione è il colore della guarigione dei corpi eterico e fisico, attraverso il riequilibrio delle emozioni. Sono infatti le emozioni disarmoniche a causare moltissime malattie. L’arancione, regolando i flussi emotivi e riavvicinandoci al sentire, opera uno sblocco che di riflesso libera i ristagni energetici nel corpo fisico. E quando tutto fluisce non c’è pericolo che l’acqua ristagni e inizi a odorare di marcio, creando tossine che ammalano l’organismo. Inoltre questo chakra e questo colore si associano all’intestino, che è chiamato anche il secondo cervello, sede appunto del cervello emotivo. Conosciamo tutti il detto “scegliere di pancia”: la nostra emotività regola il benessere del nostro intestino.

E quando le nostre emozioni sono libere di fluire e vengono ascoltate il benessere psicofisico è assicurato. Sono infatti un’educazione rigida e moralistica, gli abusi sessuali, la freddezza emotiva dell’ambiente familiare a generare squilibri a questo chakra che ci allontanano sempre più dal percepire il nostro corpo e i suoi naturali impulsi, operando una infausta separazione tra il corpo e la mente. E così non ci permettiamo quella rilassante passeggiata tra i boschi che desideriamo tanto, oppure una decina di minuti di sonno in più alla mattina e a poco a poco ci scopriamo più tesi. Ma nel momento in cui liberiamo le nostre sensazioni e torniamo a dare espressione ai desideri del corpo le tensioni si allentano creando un flusso energetico armonioso che stimola il piacere a un livello ancora più profondo. Attraverso il desiderio e le emozioni creiamo un movimento dolce e delicato che porta ad un cambiamento: è proprio nel momento in cui abbandoniamo la nostra zona di comfort e compressione, entrando nel flusso del nuovo, attraverso la ricerca del piacere estatico, che possiamo operare un risveglio della coscienza ed una nuova fioritura del nostro essere. Questa è proprio l’essenza e la funzione del secondo chakra.

 


'Aura-Soma® & Cromoterapia
DOLCE ARANCIONE
DOVE GUARISCONO LE EMOZIONI' non ha commenti

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Vorresti condividere i tuoi pensieri?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

18 − 9 =

Scroll Up