Aura-Soma® & Cromoterapia
BLU REALE
LA LUCE CHE ACCENDE L’INTUIZIONE

“Tutto ciò che puoi immaginare è reale”
(Pablo Picasso)

 

Ajna è il nome sanscrito del sesto chakra, più noto come il terzo occhio, è situato al centro della fronte, tra le sopracciglia, ed è il chakra legato alla visione intesa nel suo senso più ampio. Nel corpo è collegato alla ghiandola pituitaria, chiamata anche ipofisi, la cui attività regola tutto l’apparato endocrino dell’organismo attraverso i numerosi ormoni che questa ghiandola produce: è legata ad esempio alle gonadi e alla produzione di ormoni sessuali, alle surrenali che producono gli ormoni dello stress e produce direttamente l’ormone della crescita che regola statura e peso nell’essere umano.

Ajna in sanscrito significa percepire e da esso originano le nostre idee, la concentrazione, la visualizzazione creativa, l’intuizione e la chiaroveggenza. Attraverso la vista possiamo ricevere in un istante una quantità notevole di informazioni e grazie ad Ajna percepiamo il mondo esteriore e costruiamo il nostro mondo interiore grazie alle immagini.; l’acuità visiva di Ajna è sorprendente: è capace di vedere oltre il visibile, di leggere tra le righe della forma per scoprire un’essenza solo apparentemente invisibile. Questo chakra risiede nel cervello e la sua posizione indica la sua natura più mentale rispetto ai chakra precedenti, ha implicazioni nella produzione di melatonina, i cui scarsi livelli sembrano essere fortemente correlati a stati depressivi.

Ma cosa significa esattamente vedere con occhi chiari? Significa vedere oltre i contenuti della coscienza, oltre i pensieri, le parole e le azioni rielaborate dalla mente in idee, giudizi e opinioni personali, significa usare la mente senza ego, unendo nel terzo occhio le informazioni provenienti dai due occhi fisici così da allargare i nostri orizzonti e sviluppare la concentrazione e l’intuizione e una visione armonica interiore che sono la base per un pensiero equilibrato, positivo e fortemente concreto perché basato su fatti reali e non su proiezioni o bisogni, che sono distorsioni prodotte da una mente ancora impregnata di ego e quindi non ancora integrata, come ad esempio accade spesso nel periodo dell’adolescenza nel quale sono frequenti episodi di arroganza causati da un dis-equilibrio di questo chakra.

Il colore associato al sesto chakra è il blu reale: un magnifico punto di blu intenso e brillante, acceso da una punta color rosso. Omero usava paragonare il blu reale, detto anche indaco, al “mare color del vino”. Questa punta di rosso cupo, quasi porpora, rappresenta secondo me la consapevolezza necessaria ad attivare Ajna: abbiamo visto in precedenza il rosso associato al primo chakra, alla terra e al nutrimento, e ora, in un chakra superiore, situato nella testa, ovvero nel cielo umano, troviamo una punta di rosso, un pizzico di terra nel cielo, la conoscenza che aumenta la nostra consapevolezza è quella di riconoscere il legame indissolubile tra cielo e terra.

Il messaggio è lampante e richiama anche le sacre scritture: “Come in cielo, così in terra”. Un pezzetto di terra è nel cielo e gli apporta il coraggio di andare oltre ai sensi, di usare l’intuizione e creare, insieme al blu profondo dell’oceano e dello spazio galattico, quell’abbraccio di amore scevro da qualsivoglia giudizio, che permette di percepire, intuire, amare la perfezione dell’universo e dunque anche la nostra perfezione come esseri umani.

Una mente libera dal giudizio, chiara, flessibile, creativa e intuitiva sono i benefici di un sesto chakra armonico. Quando invece soffriamo di una disarmonia a questo livello ecco che potremmo avere problemi visivi e soffrire di rigidità di pensiero, depressione, insonnia o stanchezza cronica, manie di controllo, arroganza e impazienza: queste situazioni sono correlati al fatto che portiamo nel mondo una visione distorta di noi stessi, influenzata da bisogni e preoccupazioni irreali. Quando vediamo chiaro invece, abbiamo anche un’immagine di noi stessi più aderente alla realtà e slegata da ogni forma di giudizio perché ci vediamo per quello che siamo e questo mantiene viva in noi la capacità di sognare e credere nella spiritualità della realtà che ci circonda e che costruiamo non solo con le nostre azioni, ma anche coi nostri pensieri.


'Aura-Soma® & Cromoterapia
BLU REALE
LA LUCE CHE ACCENDE L’INTUIZIONE' non ha commenti

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Vorresti condividere i tuoi pensieri?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

dodici + venti =

Scroll Up